EPIRB - Emergency Position Indicating Radio Beacons

EPIRB, Emergency Position Indicating Radio Beacons, in italiano "trasmettitore radio indicante la posizione d'emergenza".

L'importanza dell'EPIRB

L'EPIRB è un trasmettitore di soccorso COSPAS-SARSAT usato in ambito marittimo per localizzare un'imbarcazione in una situazione di reale emergenza.

L'EPIRB viene considerato in ambito marittimo come il più efficace dispositivo di bordo tra quelli destinati alla sicurezza della navigazione, grazie soprattutto all'organizzazione internazionale del COSPAS-SARSAT che mette a disposizione un sistema satellitare a copertura globale, una estrema efficienza nel coordinamento dei soccorsi ed un insieme di procedure affinate e collaudate da quasi 30 anni.

I modelli disponibili e le loro prerogative

Categoria II - Categoria I
Categoria II - Categoria I

Esistono due categorie:

  • I Categoria, hanno la possibilità di attivarsi automaticamente o manualmente.
  • II Categoria, si attivano solo manualmente.

Gli EPIRB automatici (I Categoria) sono posizionati all'interno di un contenitore. Il cuore della tecnologia è un gancio idrostatico, che si attiva con la pressione dell'acqua, prima che raggiunga una profondità di 4 mt. L'attivazione del gancio idrostatico, fa scattare una serie di meccanismi che permettono l'espulsione dell'EPIRB dal suo contenitore, permettendogli di risalire in superficie.

Per le imbarcazioni professionali viene richiesta la I categoria. Anche per il diporto sarebbe suggeribile la I Categoria, tuttavia alcuni consigliano la II Categoria (il manuale) perchè ritengono che il diportista spesso trascuri l'esigenza di sostituire il gancio idrostatico ogni 2 anni, con le possibili drammatiche conseguenze di chi ritiene di possedere un EPIRB funzionante a bordo che invece non è efficiente per aver trascurato la scadenza.


Tecnologie integrate

  • Alcuni EPIRB vengono integrati di Sea Switch, che consente di attivarlo con il contatto con l'acqua, quando questo è staccato dal suo supporto.
  • Da qualche anno sono presenti in commercio modelli con integrato il GPS, ciò consente di ridurre l'errore di localizzazione da 5 Km a 100 mt., i modelli con GPS sono quindi fortemente consigliati per aumentare il livello di sicurezza offerto dall'EPIRB.

Le Normative

E' obbligatorio per:

  • Imbarcazioni da diporto abilitate alla navigazione senza limiti (tipo manuale od automatico).
  • Unità da pesca abilitate alla navigazione oltre le 6 miglia (solo modelli automatici).
  • Imbarcazioni Charter (Noleggio) abilitate alla navigazione oltre le 12 miglia o quelle che ospitano più di 12 passeggeri (solo modelli automatici). Nel caso di contratto di locazione (senza equipaggio) alcuni interpretano che non è obbligatorio.
  • Sulle Navi soggette a GMDSS (solo modelli automatici).

E' facoltativo per tutte le altre imbarcazioni o natanti, ma comunque consigliato per incrementare il livello di sicurezza durante la navigazione.


Gli adempimenti:

  • E' necessaria almeno la licenza RTF (la stessa del VHF) che si ottiene tramite semplice domanda. Ma qualcuno afferma che taluni Ispettorati richiedano il certificato SRC o GOC o ROC o LRC anche per il diporto.
  • L'EPIRB deve essere programmato con il codice MMSI, verificare che nella confezione sia presente il report di programmazione.
  • L'utente deve registrarsi presso il centro COSPAS-SARSAT di Bari (vedere anche: Trasmettitori di Soccorso, paragrafo "La Registrazione").
  • Nel caso di EPIRB automatico il gancio idrostatico va sostituito ogni 2 anni.
  • Occorre procedere per la revisione annuale dal nome Annual Test.
  • Entro 4 anni dalla data di acquisto (o dal precedente SBM) è necessario procedere per l’SBM.

La documentazione da tenere a bordo:

  • EC Type Examination Certificate
  • Type Approval Certificate
  • Il manuale d’uso (suggerita anche la guida rapida da apporre vicino l’EPIRB)
  • Rilascio del MMSI da parte dell’Ispettorato Regionale
  • Report di programmazione
  • Ricevuta di avvenuta registrazione presso il COSPAS/SARSAT
  • Eventuali Report dell’Annual Test con allegato il report del beacon tester
  • Eventuale certificato del SBM

Come Installarlo e provvedere alla Manutenzione:

  • L'EPIRB deve essere installato nelle immediate vicinanze della plancia in un punto di facile accesso, in modo da poter essere facilmente disimpegnato a mano, per poter essere portato a bordo di una lancia di salvataggio. Verificare inoltre che sia perfettamente alloggiato nel suo supporto. Si consiglia inoltre di evitare aree dove urti accidentali lo potrebbero attivare.Se il modello è automatico verificare che sia libero da sovrastrutture che ne ostacolino la risalita in superficie durante lo sgancio automatico ed inoltre verificare che lo sportello si chiuda e si riapra correttamente.
  • Prima di una navigazione od ogni mese, si consiglia di verificare il suo funzionamento, tramite la procedura di self-test (verificare sul manuale dell'apparato sulla operatività di questa procedura).

Come attivarlo in modo manuale:

  • Prima di abbandonare l'imbarcazione, estrarre l'EPIRB dal suo supporto ed imbarcarlo sulla zattera di salvataggio
  • Sciogliere la sagola dall'EPIRB ed assicurarla alla zattera
  • Se l'EPIRB è dotato di Sea Switch, per attivarlo basterà metterlo in acqua, altrimenti rompere il sigillo e portare l'interruttore in posizione "ON" di trasmissione operativa. L'EPIRB è nella sua migliore modalità operativa quando galleggia nell'acqua.
  • L'EPIRB così attivato, inizierà ad attivare la luce stroboscopica con una intermittenza a seconda del modello.
  • Assicurarsi che l'EPIRB non abbia alcun ostacolo verso il cielo, in modo che il segnale raggiunga i satelliti senza ostruzioni.
  • Per tali operazioni occorre comunque sempre fare riferimento al manuale dell'apparato.

Cosa fare in caso di attivazione accidentale:

L'EPIRB non è un giocattolo e va usato con coscienziosità nelle reali situazioni di emergenza, ovvero quando esiste un pericolo per l'incolumità della vita dell'uomo in mare. I falsi allarmi rendono il sistema più dispendioso e meno efficiente.
Un incauto utilizzo può avere conseguenze di natura anche giudiziale.
In caso di attivazione accidentale, interrompere subito la trasmissione e chiamare immediatamente via telefono il centro COSPAS-SARSAT di Bari al 080-53.41.571 segnalando il vostro codice MMSI e la vostra posizione.